di Domenico IEVA

Il crono prologo e quella volta che dissi a Thierry Marie: "Oggi vinci tu"

Prologo


Bari, 1990, cronoprologo del Giro d’Italia. Nella poco affollata zona di partenza, tra gli altri, incrocio Thierry Marie che si sta avviando verso la linea del traguardo.
Per me vince lui. Mi avvicino al corridore francese e gli dico “Today you gaigne”.
Mi venne fuori la frase in… anglo-francese, forse per quello lui sorrise.


Per prologo si intende tipicamente la gara di apertura di un corsa a tappe. E' una corsa a cronometro individuale che si svolge su un percorso molto breve. Si può andare dal chilometro fino ai 10.
Presente sia nelle piccole che nelle grandi corse a tappe rappresenta una sorta di passerella per i corridori ed una garanzia per assegnare (quasi sempre) la prima maglia di leader al più in forma e forte del momento.

Analizzando il periodo dal 1967 al 2016 (50 anni) delle tre grandi corse a tappe internazionali (Giro, Tour e Vuelta) il crono prologo individuale si è svolto 98 volte su 150 potenziali.
Al Tour de France si è svolto per ben 35 edizioni consecutive: dal 1972 al 2007.
Negli altri 2 grandi giri è stato un po’ meno utilizzato. Considerando sempre il periodo 1967-2016 si è svolto 22 volte al Giro, 32 alla Vuelta e 44 volte al Tour.

masciarelli inpegnato nel crono prologo del giro


Riguardo al fatto che sia una prova ‘individuale’ occorre però precisare che al Giro del 1973 si svolse come una cronometro a coppie mentre, nella Vuelta del 1991, come una cronometro a 3.

Ogni periodo ciclistico ha avuto il proprio specialista del crono-prologo, colui su cui andavano tutti i favori del pronostico.
Sino a che non ha analizzato - in maniera accurata - gli ordini di arrivo consideravo il corridore francese Thierry Marie il migliore… non è così, ma ci è andato vicino.

Nella tabella seguente ecco la classifica dei pluri vittoriosi dei crono prologhi delle grandi corse a tappe nel arco di tempo che va dal 1967 al 2016.

  Giro Tour Vuelta Totale
Cancellara
0
5
1
6
Hinault
0
5
1
6
Moser
4
1
1
6
Marie
1
3
1
5
Merckx
1
3
1
5
Zulle
1
1
2
4
Swert
1
0
2
3
Maertens
1
1
1
3
Boardman
0
3
0
3
Thurau
1
1
1
3
Zoetemelk
0
1
1
2
Armstrong
0
2
0
2
Mc Gee
1
1
0
2
Visentini
1
0
1
2
Millar
0
1
1
2
Indurain
0
2
0
2
Nijdam
0
1
1
2
Ocaña
0
2
0
2
Grosskost
1
1
0
2

hinaultmosermerckxmarie

Cancellara , Hinault e Moser guidano la classifica con 6 affermazioni.
Nel 2009, al Tour, Cancellara in realtà vinse una prova lunga 15km, non proprio un prologo breve comunque la sostanza non cambia: la classifica evidenzia dei grandi campioni e, al fianco di Merckx, c’è Thierry Marie con 5 vittorie.

Nella tabella seguente ecco i vincitori anno per anno:

Giro d'Italia
Tour de France
Vuelta Espana
2016
Dumolin
-
-
2015
-
Dennis
-
2014
-
-
-
2013
-
-
-
2012
Phinney
Cancellara
-
2011
-
-
-
2010
Wiggins
Cancellara
-
2009
-
Cancellara
Cancellara
2008
-
-
-
2007
-
Cancellara
-
2006
Savoldelli
Hushovd
-
2005
-
Zabriskie
Men'šov
2004
Mc Gee
Cancellara
-
2003
-
Mc Gee
-
2002
Domínguez
Armstrong
-
2001
Verbrugghe
Moreau
Millar
2000
Hruška
Millar
Zulle
1999
-
Armstrong
González
1998
Zulle
Boardman
-
1997
-
Boardman
-
1996
-
Zulle
-
1995
-
Durand
Olano
1994
-
Boardman
Rominger
1993
-
Indurain
Zulle
1992
Marie
Indurain
Nijdam
1991
-
Marie
Mauri
1990
Bugno
Marie
Cabestany
1989
-
Breukink
Lameire
1988
Bernard
Bontempi
Pastorelli
1987
Visentini
Nijdam
Vandenbroucke
1986
-
Marie
Marie
1985
Moser
Hinault
Oosterbosch
1984
Moser
Hinault
Moser
1983
-
Vanderaerden
Gaigne
1982
-
Hinault
Gomez
1981
Knudsen
Hinault
Clere
1980
Moser
Hinault
Visentini
1979
Moser
Knetemann
Zoetemelk
1978
Thurau
Raas
Hinault
1977
Maertens
Thurau
Maertens
1976
-
Maertens
Thurau
1975
-
Moser
Swerts
1974
-
Merckx
Swerts
1973
Mercks-Swerts
Zoetemelk
Merckx
1972
-
Merckx
Vianen
1971
-
-
Pijnen
1970
-
Merckx
Ocaña
1969
-
Altig
Ocaña
1968
Grosskost
Grosskost
-
1967
-
Errandonea
-

 


Epilogo

Quel giorno Marie arrivò 2°. In testa per lungo tempo nella classifica parziale fino a che non tagliò il traguardo uno degli ultimi concorrenti, un ‘certo’ Bugno. Bugno battè per 3” il francese che già stava assaporando la vittoria di tappa e la maglia rosa.

A parte questo episodio (forse qualcuno portò sfortuna a Marie...) Thierry è stato un grande specialista delle prove a cronometro. Marie non ha vinto grandi classiche come gli altri specialisti che lo precedono in classifica ma, a cronometro, ha vinto 13 gare individuali, 5 gare in coppia, 1 campionato nazionale francese, 5 prologhi e 3 crono-squadre.
In linea ha vinto 24 corse (tra cui una tappa al Tour con una lunghissima fuga) e 14 criterium ed ha vestito per 7 giorni la maglia gialla del Tour.